Print This Page

Mototurismo 2018

Primo Gennaio 2018
Un apuntamento per coloro che non soffrono il freddo e, in questa occasione, anche per quelli cui non disturba la pioggia battente che li ha accompagnati da Cesena a Cesenatico e ritorno. Una bella foto sul portocanale testimonianza. Un bel modo per iniziare la stagione turistica del motoclub.






















Cavalli e Motori 14 e 15 aprile

La foto che pubblichiamo è già indicativa del successo di questa manifestazione. La location dell'ippodromo di Cesena è quanto di meglio si possa trovare. Il nuovo format ha visto la partecipazione di oltre duecento iscritti che al sabato si sono recati a Sarsina per il controllo timbro e la domenica a Cesenatico per la stessa operazione. In mezzo la cena del sabato' il pranzo della domenica, le premiazioni e i saluti di rito. Molto bella l'esposizione di moto e scooter d'epoca da turismo e da corsa che i nostri soci ci hanno concesso. Non tutto è filato come era nelle attese ma è solo il necessario rodaggio di una prioma esperienza con una formula turistica di questa tipologia. Si ringraziano tutti coloro che nelle modalità più diverse hanno concorso al buon esito dell'iniziativa.





























Prima uscita sociale 29 aprile
Porto di Pesaro




























Nonostate la concomitanza con il meeting epoca a Varano alla gita sociale hanno partecipato oltre 40 motociclisti. Molto ben tracciato il percorso che ha toccato fra le altre belle cittadine come Sassofeltrio, Montescudo (sosta aperitivo) e Morciano di Romagna. Sempre bella e assolutamente godibile la tranquilla passeggiata in moto lungo la panoramica di Gabicce. Apprezzato da tutti il menù proposto dal ristorante a base di pesce. Nella foto al centro il gruppo con la bandiera del motoclub al centro.

Subbiano 27 maggio
Ormai una meta tradizionale quella che porta i nostri mototuristi al ristorante "Il Matto" gestito dalla famiglia del mitico Ringo Caneschi. Partenza dal motoclub, una quarantina di motociclisti ma a tavola saranno di più, sosta al Sottobosco sulla strada di Viamaggio mitica strada degli smanettoni non solo nostrani, altra sosta a Pieva Santo Stefano, passo dello Spino e poi l'ambita meta. I nostri sono stati trattati con i riguardi che si riservano ad un graditissimo ospite sia nell'accoglienza che a tavola. Un menù veramente di primo ordine che ha soddisfatto il palato di tutti. Nel collage di foto che proponiamo riconosciamo Gianfranco Antimi detto Mauro (nella linea di centro a destra) che ha disertato l'agone pesarese per un buon piatto di tagliatelle innaffiate di buon vino. Parafrasando il cantò del famoso tale "più che lo sport poté la buona tavola". A parte gli scherzi una gran bella uscita.



























Passo Rolle 2018
Dalla foto che pubblichiamo si intuisce che qualche cosa nella nostra manifestazione più importante si è inceppato. Una quarantina i partecipanti che, in diverse ondate, sono arrivati al passo e hanno preso posto in albergo non senza qualche problema di sistemazione, hanno pranzato e cenato insieme poi via su e giù sabato e domenica per i passi dolomitici, curve, curve per il piacere della guida, qualche foto ricordo e poi ancora curve e curve. Alla domenica il solo che è salito fino al cippo commemorativo è stato Sergio Pieri che da solo ha fatto la foto e collocato la medaglia. Andare da soli in montagna anche per battuti sentieri è sempre presente una certa pericolosità sia dal punto di vista attivo che passivo. Il motoclub ringrazia il suo socio per ciò che ha fatto in nome della memoria di Paolo Tordi. Bisogna fare qualcosa per rinverdire la tradizione. Vero è che il tempo passa, la capacità polmonare non è più la stessa, le ginocchia dolgono, le caviglie scricchiolano, la schiena si indolenzisce; tutto vero ma a tutto c'è un rimedio: salire con molta più calma e ridiscendere altrettanto lentamente. Questa è una proposta ma certamente ce ne sono cento altre. Vedremo alla prossima occasione.




























Smutureda sota al steli
Ippodromo di Cesena
Ventisette luglio, una serata calda. Cosa di meglio se non un piccolo tour in collina a farsi accarezzare dalla brezza del più fresco clima collinare. Poi giù all'ippodromo di Cesena per una bella e divertente serata conviviale. Una quarantina le moto che si sono messe in moto e una cinquantina le persone a tavola. Che dire se non che è stato un successo. Nella foto l'arrivo all'ippodromo con le moto schierate e poi tutti con le gambe sotto il tavolo in allegria.

Ponte Giorgi
Una sessantina i presenti, roba da fare invidia a qualche motoraduno. Un giro in moto nel fresco delle colline cesenati e poi al ristorante Ponte Giorgi dove siamo stati accolti benissimo e trattati, dal punto di vista culinario, ancora meglio. Nella foto tutti a tavola.





























Palazzuolo sul Senio
16 settembre
Una domenica con meteo molto incerto, a tratti con pioggia battente, ha tenuto lontano i nostri mototuristi alcuni dei quali hanno preferito viaggiare a bordo delle proprie auto. Nonostante ciò il gruppo era abbastanza numeroso attaratto dal bel tracciato che toccava Meldola poi il passo del Trebbio verso Modigliana, poi Marradi e dopo aver scavalcato il Passo Carnevale arrivo a Palazzuolo. Il percorso meritava una bella giornata ma non si può avere tutto. Comunque i nostri si sono consolati a tavola con un menù veramente all'altezza di tutti i palati.







































Pagina precedente: Turismo
Pagina successiva: Motovendemmia 17